Consolidamento del Portolano con le coste del Mediterraneo

Consolidamento del Portolano con le coste del Mediterraneo

Le carte nautiche in pergamena conservate in Biblioteca Estense selezionate per la digitalizzazione ex novo grazie al progetto Estense Digital Library, all’attento esame della restauratrice si sono rivelate in buono stato di conservazione.

Il Portolano (mappa Campori App. 434=gamma.M.1.23) che raffigura le coste del Mar Mediterraneo e del Nord Africa, necessitava di un intervento di consolidamento prima della digitalizzazione.

L’opera presenta una legatura in pelle e quadranti in cartone, al suo interno è montata la mappa nautica, frammentaria a causa della delaminazione del cartone dei quadranti in corrispondenza degli angoli.

In questo caso, consolidare il supporto è indispensabile per la tutela del documento.

Tra gli strati di cartone è stato inserito l’adesivo, una colla mista composta da metilcellulosa e amido di grano purificato Zin Shofu in acqua, applicata con un pennello piatto a ventaglio.

La scelta dello strumento da utilizzare è molto importante: un pennello piatto permette di aprire gli strati del quadrante il meno possibile, così da non causare ulteriori distacchi e distribuire l’adesivo in maniera omogenea.

Dopo l’inserimento dell’adesivo i quadranti sono stati lasciati asciugare morsettati per una notte.

Adesso l’opera potrà essere digitalizzata, senza subire perdite di frammenti o danni all’originale durante il processo di scansione.